Eventi

Musei e Istituzioni aperti al pubblico

MUSEO DI PALAZZO POGGI

Via Zamboni, 33
Nelle giornate del Festival della Scienza Medica il Museo di Palazzo Poggi sarà visitabile nei seguenti orari:
Giovedì 3 e Venerdì 4 maggio: 10.00 – 16.00
Sabato 5 e Domenica 6 maggio: 10.00 – 18.00

Visite guidate alle Collezioni di Cere Anatomiche e Ostetricia:
Sabato 5 maggio ore 11.00 e ore 15.00
Domenica 6 maggio ore 11.00 e ore 15.00

Numero massimo di partecipanti per visita guidata: 20

È richiesta la prenotazione obbligatoria, effettuabile tramite il sito del Sistema Museale di Ateneo (www.sma.unibo.it/agenda)

Le visite guidate e l’ingresso al Museo saranno gratuiti.

I visitatori che intendono accedere al Museo autonomamente per ottenere l’ingresso gratuito dovranno presentare un documento che attesti la partecipazione al Festival.

COLLEZIONE DELLE CERE ANATOMICHE “LUIGI CATTANEO” ISTITUTI ANATOMICI

Via Irnerio, 48
Nelle giornate del Festival della Scienza Medica la Collezione delle Cere Anatomiche “Luigi Cattaneo” sarà visitabile nei seguenti orari:
Giovedì 3 e Venerdì 4 maggio: 9.00 – 13.00
Sabato 5 e Domenica 6 maggio: 10.00 – 18.00

Nei giorni del Festival sono previsti percorsi guidati, eventi culturali, approfondimenti sulla Storia della Medicina e sarà allestita la mostra temporanea “Figure Futuribili” dell’artista Dario Tironi. Si rimanda al sito di SMA (www.sma.unibo.it/it) per il calendario completo.
Ingresso libero.

Sabato 5 maggio, alle ore 10.00, si svolgerà inoltre l’evento “Hic mors gaudet succurrere vitae”. A seguire visite guidate.

L’ingresso al Museo e le visite guidate saranno gratuiti.

CASA SARACENI – SEDE DELLA FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO IN BOLOGNA

Via Farini, 15
Ritenuto uno degli edifici più interessanti del Rinascimento bolognese tra XV e XVI secolo, la storica residenza della nobile famiglia Saraceni ospita oggi la sede della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna.

In occasione del Festival della Scienza Medica, Casa Saraceni sarà visitabile nei seguenti orari:
Giovedì 3 maggio: 14.00 – 19.00
Venerdì 4 e *sabato 5 maggio: 14.00 – 20.00
*Domenica 6 maggio: 12.00 – 18.00

*Sabato 5 e domenica 6 maggio: visite guidate (senza prenotazione) a cura degli allievi dell’I.T.C. Rosa Luxemburg

Ingresso libero

Open Days a cura delle strutture ospedaliere di Bologna

POLICLINICO DI S. ORSOLA

Policlinico di Sant'Orsola, Direzione Generale - padiglione 19 - via Massarenti 9

Sabato 5 maggio 2018
Visita guidata al Robot chirurgico

Ultima evoluzione della chirurgia mininvasiva, la chirurgia robotica permette di eseguire operazioni chirurgiche tramite un robot in grado di eseguire manovre comandate: “braccia bioniche”, con una capacità di movimento molto più ampia e più fine, insieme a un ingrandimento tridimensionale fino a 12 volte delle immagini ferme e ad altissima risoluzione, che garantisce di leggere con grande chiarezza il campo operatorio.

Un approccio tecnologicamente avanzato in ambito urologico, ginecologico e presto anche in area pediatrica, che porta innumerevoli benefici pre, intra e post operatori, dall’estrema precisione nell’intervento con vantaggio in termini di rispetto delle strutture anatomiche, a una riduzione del sanguinamento, dei tempi di recupero e, soprattutto, delle possibili complicanze post operatorie.

Durante la visita si assisterà al funzionamento del robot in azione durante la simulazione di un intervento.

Padiglione 5

Quattro visite guidate ore 14.00; 15.00, 16.00, 17.00

Massimo 15 partecipanti per ogni visita

Iscrizione obbligatoria su www.aosp.bo.it

 

Sabato 5 maggio 2018
Visita guidata ad una Sala ibrida

Le sale operatorie ibride rappresentano il cuore tecnologico del nuovo Polo Cardio-Toraco-Vascolare del Sant’Orsola. Si tratta di sale operatorie multifunzionali integrate con i più moderni dispositivi avanzati di imaging che rendono possibile un accurato controllo della procedura chirurgica o interventistica, permettendo di eseguire sia una chirurgia trans-catetere sia di combinare un approccio chirurgico tradizionale con quello mini-invasivo. Nella sala ibrida sono possibili interventi di diversi specialisti: cardiochirurgo, chirurgo vascolare, chirurgo toracico, cardiologo emodinamista, elettrofisiologo, radiologo interventista. Tutto questo si traduce  nella possibilità di eseguire una maggiore gamma di procedure con sempre maggiore accuratezza e minore invasività e con un vantaggio in termini di rischio e di ripresa post-operatoria per i pazienti, non trascurando la possibilità di poter utilizzare questa importante tecnologia integrata come strumento di teaching e didattica per la formazione dei professionisti, specializzandi e studenti con riprese del campo operatorio e delle immagini radiologiche in alta definizione.

Padiglione 23

Tre visite guidate ore 15.00, 16.00, 17.00

Massimo 15 partecipanti per ogni visita

Iscrizione obbligatoria su www.aosp.bo.it

AZIENDA USL DI BOLOGNA

Ospedale Maggiore di Bologna, Largo Bartolo Nigrisoli, 2; Ospedale Bellaria, via Altura, 3)
Osservare le funzioni cerebrali con una Risonanza Magnetica di ultima generazione. Eseguire in Oculistica lo screening dell’Ambliopia, una condizione curabile solo in età precoce. E, sempre rivolto ai bambini, partecipare al Work Shop su “Gravidanza e malattie dell’occhio” – L’importanza dell’esame del Riflesso Rosso”. Ancora, trascorrere alcune ore all’interno della Centrale 118 di Bologna, una delle più blasonate e tecnologiche d’Italia, o tra le provette del Laboratorio Unico Metropolitano il più grande d’Europa. O, infine, seguire la vita di una sacca di sangue e dei sui derivati: dalla donazione presso la Casa del Donatore, alla validazione biologica presso il Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale, fino alla sua distribuzione a chi ne ha più bisogno.

Il cervello in azione
Dalla struttura alla forma, la neuroradiologia oggi

L’open day della Neuroradiologia dell’ISNB, IRCCS Istituto delle Scienze Neurologiche di Bologna

Istituto delle Scienze Neurologiche di Bologna

Ospedale Bellaria | via Altura, 3

Sabato 05 maggio 2018, dalle 10.00 alle 13.00

Iscrizioni sul sito www.ausl.bologna.it


Il LUM apre le porte
Un giorno nei luoghi del Laboratorio Unico Metropolitano, accompagnati dal suo staff

L’open day del Laboratorio Unico Metropolitano di Bologna

Ospedale Maggiore di Bologna | largo Bartolo Nigrisoli, 2

Sabato 5 maggio 2018 dalle 10.00 alle 13.00

Iscrizioni sul sito www.ausl.bologna.it

 

Infanzia, periodo fondamentale nello sviluppo del sistema visivo e nell’apprendimento delle “buone abitudini”
Screening dell’Ambliopia e Work Shop su Gravidanza e malattie dell’occhio

L’open day della Oculistica dell’Ospedale Maggiore di Bologna

Ospedale Maggiore di Bologna | largo Bartolo Nigrisoli, 2

Sabato 5 maggio 2018 dalle 10.00 alle 13.00

Iscrizioni sul sito www.ausl.bologna.it

 

Un giorno in emergenza
Una giornata con gli operatori della Centrale 118 dell’Area Vasta Emilia Est, tra telefoni bollenti, video wall, sistemi di geolocalizzazione, ambulanze, automediche ed elicotteri

L’open day della Centrale 118 di Area Vasta Emilia Est

Ospedale Maggiore di Bologna | largo Bartolo Nigrisoli, 2

Sabato 5 maggio 2018 dalle 10.00 alle 17.30

Iscrizioni sul sito www.ausl.bologna.it

 

Il percorso di vita del sangue
Seguire la vita di una sacca di sangue: dalla donazione presso la Casa del Donatore, alla lavorazione e validazione biologica presso il Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale, fino alla distribuzione dei sui derivati ai pazienti che ne hanno più bisogno.

L’open day del Trasfusionale Unico Metropolitano presso l’Ospedale Maggiore

Casa del Donatore, Via dell’Ospedale 20 – Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale, Ospedale Maggiore

Sabato 5 maggio 2018 dalle 10.00 alle 13.00

Iscrizioni sul sito www.ausl.bologna.it

Punto di ritrovo: Atrio Casa del Donatore ore 10

ISTITUTO ORTOPEDICO RIZZOLI

Aula delle Conferenze Società Medica Chirurgica di Bologna | Piazza Galvani, 1
Presentazione del percorso di cura per la protesi primaria dell’anca artrosica, a cura dell’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna

“Fast Track Protesico” è un percorso di cura volto ad accelerare i tempi di recupero dopo un intervento di protesi d’anca per osteoartrosi, uno dei più frequenti, con una richiesta in continuo aumento.

Da una parte si assiste a richieste di rapida ripresa della performance funzionale da parte di pazienti spesso giovani e in attività lavorativa, dall’altra è indispensabile contenere i tempi di ricovero ospedaliero.

Il modello di cura introdotto verso l’inizio degli anni ’90 a Copenhagen dal Professor Henrik Kehlet, che sviluppò il concetto di “Fast Track”, è un percorso clinico rapido che consente la dimissione del paziente a meno di 5 giorni dall’intervento chirurgico conferendo al paziente un ruolo centrale e attivo nel processo riabilitativo.

Presentazione della Chirurgia Vertebrale del Rizzoli: l’innovazione dalla patologia degenerativa all’oncologia

Tecniche chirurgiche e strumentazioni innovative consentono oggi di intervenire in maniera efficace, con procedure chirurgiche sia radicali che mini-invasive.

Al trattamento delle patologie degenerative della colonna vertebrale è dedicato un DVD interattivo per pazienti e medici non specialisti in questo settore.

Sono state eseguite più di cento di vertebrectomie, un intervento complesso, di tipo radicale, che consiste nell’asportazione della vertebra colpita da tumore e nella sua ricostruzione, per la quale sono state recentemente ideate protesi vertebrali “custom-made” in titanio, create mediante stampa 3D con il vantaggio di un perfetto adattamento alla struttura anatomica del paziente stesso e una riduzione dei tempi chirurgici.

Presentazione di ERN BOND, rete di riferimento europea per le malattie rare ortopediche coordinata dal Rizzoli

L’ERN BOND sulle malattie rare scheletriche, approvata e finanziata dalla Commissione Europea nel 2017, riunisce 38 centri di 10 Stati dell’Unione Europea.

Nel primo anno di attività BOND ha effettuato la mappatura dei punti di forza e di debolezza per quanto riguarda l’accesso alla diagnosi e alla cura nell’ambito delle malattie rare ortopediche. È stata dunque condotta un’indagine europea che ha coinvolto specialisti e pazienti con diagnosi di Osteogenesi Imperfetta. L’indagine ha prodotto il libro bianco “ERN-BOND White Paper on Diagnosis”, presentato al Parlamento Europeo in occasione della giornata mondiale per la lotta alle malattie rare “Rare Disease Day”, il 28 febbraio 2018.

Presentazione dell’attività clinica e di ricerca della struttura di Medicina e Reumatologia

Sono seguiti pazienti con malattie reumatologiche tra cui Artrite Reumatoide e artriti in fase precoce. Un supporto psicologico attraverso un percorso psicoterapeutico è attivo per i pazienti con Sclerosi Sistemica. Vengono seguiti pazienti con connettiviti o malattie collageno-vascolari.

Sono in corso uno studio su pazienti con osteoartrosi della mano, artrite psoriasica e psoriasi e uno sulle alterazioni del sonno in pazienti con artrite, in collaborazione con Istituto Superiore di Sanità e IRCCS Bellaria, Trials Clinici su cellule staminali autologhe nella terapia della osteoartrosi di ginocchio e sulla valutazione comparativa di due farmaci biologici nell’artrite psoriasica. È previsto l’inizio di un nuovo trial per la terapia dell’osteoartrosi della mano.

Le attività si svolgeranno nei seguenti giorni e orari:

Venerdì 4 e sabato 5 maggio: dalle 17.00 alle 19.00
Domenica 6 maggio: dalle 10 alle 12

L’Open day del giorno 3 maggio è annullato.

Per consultare il programma completo Clicca qui

Non è necessaria l’iscrizione.