Il robot da Vinci a Palazzo Pepoli

Fuori dalla sala operatoria, ma perfettamente funzionante così da simulare i movimenti intra-operatori: questo quanto offerto al pubblico che arriverà a Palazzo Pepoli (via Castiglione, 8), uno dei luoghi interessati dal Festival della Scienza Medica di Bologna.
Per l’intera durata della manifestazione, dal 9 al 12 maggio, grazie ad un clinico specialista sarà possibile vedere dal vivo e comprendere al meglio le funzionalità del sistema robotico da Vinci Xi che, dal 2014 affianca i chirurghi in diverse specialità.

Da Vinci è una tecnologia robotica prodotta dalla californiana Intuitive Surgical e distribuita in Italia da ab medica. È considerata la piattaforma ad oggi più evoluta per la chirurgia mininvasiva presente sul mercato e si compone di tre parti:

  • Una console, che è il centro di controllo da cui il chirurgo opera a distanza manovrando joystick e pedali. Grazie a un visore che può ingrandire fino a 10 volte i dettagli anatomici, il medico dispone di una visualizzazione precisa, accurata, in 3D. Gli stessi gesti dell’operatore sono tradotti fedelmente dal robot che sa però renderli estremamente fermi e puntuali, azzerandone il naturale tremore fisiologico.
  • Un carrello paziente, dotato di quattro bracci su cui sono montati degli strumenti operatori miniaturizzati e una videocamera endoscopica. I “trocar” impiegati dispongono di una libertà di movimento su ben 7 assi e di oltre 540°, caratteristiche che consentono al chirurgo di raggiungere sedi anatomiche difficoltose, preservando strutture nervose e sanguigne delicate.
  • Un carrello visione, che custodisce l’unità centrale di elaborazione e processamento dell’immagine.

L’impiego della chirurgia robotica da Vinci assicura benefici sia al medico sia al paziente, rivelandosi quindi doppiamente vantaggiosa.

  • Incisioni ridotte
  • Contenute perdite ematiche
  • Limitato rischio di trasfusioni
  • Precisione nella fase demolitiva tanto in quella ricostruttiva
  • Minore dolore post-operatorio
  • Ridotta degenza
  • Rapida ripresa funzionale

Massimo 10 partecipanti per ogni visita. Durata della visita: 15 minuti
Iscrizione obbligatoria entro il 7 maggio ore 12.00