10:45

Le basi psicopatologiche della violenza contro le donne

La violenza maschile è la prima causa di morte non naturale per le donne in gran parte del pianeta, Europa compresa, come testimoniano le cronache quotidiane.

Le donne uccise non sono che la punta dell’iceberg di un fenomeno che comprende una moltitudine di comportamenti brutali, dalle aggressioni fisiche alla segregazione, dalle molestie sessuali alla discriminazione, dal controllo della libertà individuale alla sottomissione, manifestazioni di vera e propria violenza psicologica e morale.

Una buona parte della violenza contro la donna si palesa tra le mura domestiche, sfociando spesso nel tragico epilogo dell’uccisione: una donna ogni tre giorni nel nostro Paese. Metà di tutte le donne uccise lo è per mano del partner che, in alcuni casi, non risparmia neppure i figli. Come è possibile tutto questo? Come è possibile che la promessa di ‘amarti e rispettarti per tutta la vita’ si tramuti in quello che alcuni hanno definito l’olocausto delle donne?

L’analisi delle condizioni nelle quali maturano questi comportamenti inaccettabili, delle patologie che affliggono l’individuo e minano spesso il rapporto di coppia fin dai suoi albori, è un primo passo per la messa a punto di efficaci strategie educative e di prevenzione.

 

Quick Info

  • 6 maggio 2018
  • 10:45
  • Salone del Podestà

Speakers