05 Apr 2018

Casa
Saraceni

Casa Saraceni

Casa Saraceni

Via Luigi Carlo Farini, 15
Considerata uno fra gli edifici di maggiore interesse che il rinascimento cittadino abbia prodotto verso la fine del xv secolo e storica residenza della nobile famiglia Saraceni, Casa Saraceni testimonia nel disegno della facciata l’incontro della tradizione bolognese con le novità architettoniche provenienti da Firenze. Risalta la ricca decorazione in terracotta che si alterna all’arenaria dei capitelli del portico.
Dimora di Antonio Saraceni agli inizi del ‘500, vide tra i suoi ospiti illustri due ambasciatori veneti al seguito di Papa Giulio II. Acquistata nel 1930 dal Credito Fondiario della Cassa di Risparmio in Bologna, fu internamente restaurata e arredata nell’adeguamento al gusto neorinascimentale.
Lo scalone è decorato a “grottesche” da Roberto Franzoni, autore anche dei riquadri allegorici nel salone d’onore al piano nobile. Le sale ospitano dipinti del Sei e del Settecento bolognese appartenenti alle Collezioni d’Arte e di Storia della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna. Spicca, entro finissime cornici, la serie delle tempere settecentesche con paesaggi eseguite dal paesista Vincenzo Martinelli e dal figurista Nicola Bertuzzi, un tempo nella villa “La Sampiera” sui colli bolognesi.
In epoche più recenti, il palazzo è divenuto sede della Fondazione Carisbo, che ne ha promosso un ampio e articolato progetto di restauro.
Oggi è aperto al pubblico in occasione di mostre d’arte ed eventi culturali ospitati al piano terra.

In occasione del Festival della Scienza Medica, queste le giornate e gli orari d’apertura straordinaria:

giovedì 9 maggio ore 14-19;

venerdì 10 e *sabato 11 maggio ore 14-20;

*domenica 12 maggio ore 12-18;

*sabato 11 e domenica 12 maggio: visite guidate (senza prenotazione) a cura degli allievi dell’I.I.S.S. J.M. Keynes di Castel Maggiore (BO)

Ingresso libero

Scopri di più su www.genusbononiae.it/palazzi/casa-saraceni